Il velo da sposa: significato e storia

 

L'arrivo della sposa nel luogo della celebrazione del matrimonio attira sempre gli sguardi emozionati del futuro sposo e di tutti i cari presenti che ne ammirano la gioia, l'emozione e, non per ultimo, il vestito. E l'accessorio che non può mancare è proprio il velo: anche se ormai svolge un ruolo prettamente estetico ha origini antiche che gli hanno conferito nel tempo significati che non tutti conoscono.  

Storia e significati

Come detto, l'usanza del velo nel matrimonio ha origini antiche - già nell'antica Grecia le spose indossavano un velo che ne copriva il volto fino al termine del banchetto nuziale, alla fine del quale poteva dirsi concluso il matrimonio. Solo allora lo sposo poteva vedere il volto della sposa.

Nel rito in uso presso i Romani, invece, il velo assunse anche un significato di protezione per la coppia (scongiurando influssi maligni e malaugurio): veniva posato per questo anche sul capo dello sposo ed aveva colorazioni più accese.

Nel Medioevo il velo, pur mantenendo lo stesso significato, si arricchisce di vari ornamenti come perle e decorazioni in oro e assume caratteri cristiani da difendere, primo fra tutti il valore della castità e della purezza.

Durante l'ultimo secolo il velo della sposa è stato, invece, mai come prima condizionato dalla moda, dai gusti personali e dalla possibilità economica. Velo all'americana, a petalo, a cascata e a scialle sono solo alcuni dei vari modelli disponibili e anche la lunghezza del velo varia abitualmente anche per adattarsi all'abito e agli altri accessori.

Concludiamo con quello che dovrebbe essere il significato più profondo del velo: celare inizialmente il volto della sposa per valorizzarne la purezza d'animo relegando in secondo piano la bellezza fisica.

Il matrimonio d'estate


 E' ormai alle porte la bella stagione durante la quale ogni anno vengono celebrati la maggior parte dei matrimoni. Svariati i motivi, dalla presenza di giornate con più ore di luce alla possibilità di programmare il ricevimento all'aperto.

Ma come tutte le stagioni dell'anno, anche l'estate ha i suoi pro e contro. 

I VANTAGGI

Bel tempo: il motivo principale per il quale la maggior parte delle coppie scelgono di sposarsi in estate è sicuramente la facilità di avere una giornata con condizioni atmosferiche perfette evitando la pioggia, fonte di forti disagi per sposi ed invitati. Sono tanti i fattori che sono influenzati dal meteo, dalla cerimonia al ricevimento, ecco perché è importante valutarlo.

Più luce per le foto: la presenza di più ore di luce avrà influenze positive sulle foto e sul video delle vostre nozze che si arricchiranno in termini di luminosità e dettagli grazie alla luce naturale. In estate, poi, al termine della cerimonia in chiesa (o in comune) è possibile fotografare gli sposi durante le luci magiche del tramonto.

L'abito da sposa: Il matrimonio estivo permette alle future spose di scegliere tra una vasta gamma di abiti, sia in termini di tessuti (ovviamente è preferibile optare per quelli più leggeri e traspiranti) che di scollature (ovviamente senza esagerare soprattutto se si opta per la cerimonia religiosa; è possibile considerare anche abiti smanicati). La stagione permette anche più libertà in termini di colori, anche il bianco resta il più richiesto.

Ricevimento all'aperto: i mesi più caldi permettono di scegliere location esterne per il ricevimento, con prati, giardini ed eventuale piscina per condividere questi momenti con le persone più care. Questi ambienti si adattano bene ad eventuali extra quali possono essere i fuochi d'artificio o il lancio delle lanterne.

Più comodo per gli invitati: la stagione estiva è quella dove è più semplice avere dei giorni di ferie. Se tra i vostri invitati c'è chi dovrà viaggiare è bene tenerne conto.

GLI SVANTAGGI

Il caldo: avere bel tempo nel giorno del proprio matrimonio può significare, però, esporsi alle giornate più calde dell'anno. Se eccessive, le temperature possono infatti affaticare sia gli sposi che gli invitati.

Come vedremo in un prossimo articolo, però, ci sono dei rimedi che possono aiutare, come sposarsi di sera (scopri i pro e i contro del matrimonio serale), scegliere portate più leggere e disporre gli ambienti massimizzando le zone di ombra.

Prezzi più alti: l'estate, come già detto, è la stagione più richiesta per le nozze; questo comporta l'aumento dei prezzi di quasi tutti i servizi. Se il budget non lo consente, quindi, si dovrà rinunciare a qualcosa oppure optare per un'altra stagione.

Più richieste: Il fatto che la maggior parte dei matrimoni vengano celebrati durante il periodo estivo non comporta solo l'aumento dei prezzi. Bisogna, infatti, considerare anche altri fattori: la necessità di dover prenotare tutto con maggiore anticipo (per evitare di trovare già occupati non solo chiesa e locale ma anche il fotografo e i musicisti), la possibilità che la data del matrimonio coincida con le ferie (magari già programmate) degli invitati.

Acquazzoni estivi: abbiamo visto che l'estate è ricca di belle giornate, è vero. Ma i temporali estivi, quando arrivano, sono imprevedibili.

Matrimonio di giorno o di sera? (parte prima)

 

Una delle prime scelte che i futuri sposi devono affrontare è quella di celebrare il proprio matrimonio di giorno o di sera. Qualunque sia la decisione finale, essa condizionerà tutte le altre fasi dell'organizzazione delle nozze. E' quindi importante avere le idee chiare a riguardo prima dell'organizzazione del proprio matrimonio. 

Matrimonio di giorno 

VANTAGGI

Più tempo a disposizione: se deciderete di sposarvi di mattina avrete molto più tempo a disposizione per festeggiare il giorno più bello della vostra vita. Ci sarà, quindi, più tempo da condividere con i propri cari durante il ricevimento, i balli (o l'animazione) e il reportage fotografico. Quest'ultimo aspetto, in particolare, rimanda al punto successivo.

Più foto con luce naturale: celebrare il matrimonio di giorno significa vivere tutte le ore di luce della giornata (che comunque variano in base al periodo dell'anno) donando alle proprie foto una luce più naturale che rimane, nonostante la possibilità di fotografare anche in condizioni di luce scarsa grazie alle sempre più evolute attrezzature, insostituibile.

Bambini e anziani più a loro agio: se tra i vostri invitati sono presenti molti bambini e/o anziani dovreste considerare la possibilità del matrimonio diurno che, evitando di tardare la sera, riduce i disagi.

SVANTAGGI

Durata maggiore del matrimonio: se, come abbiamo visto in precedenza, il matrimonio di giorno permette di avere più tempo a disposizione, bisogna considerare che questo potrebbe stancare maggiormente alcuni invitati (rispetto al matrimonio serale). Inoltre bisogna organizzare la giornata per evitare di generare troppa attesa tra i vari momenti della giornata.

Possibile aumento dei costi: ci sono alcune variabili che potrebbero incidere in negativo sui costi, come il maggior numero di portate di un ricevimento diurno, l'eventuale aumento del costo di affitto del locale e/o ristorante e, non per ultimo, l'aumento delle ore lavorative di assistenti di sala, animatori e musicisti.

Necessità di svegliarsi presto: se si opta per il matrimonio al mattino è inevitabile che per tutti (ma soprattutto per la sposa e per lo sposo) la giornata inizia prima. Bisogna infatti considerare che parrucchiere, truccatrice e operatori foto/video arrivano a casa degli sposi con un vantaggio di alcune ore rispetto all'inizio della celebrazione.

Temperature più alte: se la data delle nozze coincide con i mesi più caldi dell'anno è d'obbligo considerare che probabilmente ci sarà più caldo, che può causare eventuali disagi agli sposi e ai loro invitati (e, in questo senso, alcuni abiti da sposa particolarmente decorati di certo non aiutano ad abbassare le temperature).

Nel prossimo appuntamento vedremo i pro ed i contro del matrimonio di sera.

Matrimonio di giorno o di sera? (parte seconda)

 

Nell'articolo precedente abbiamo analizzato i pro e i contro del matrimonio di giorno. Dedicheremo quest'appuntamento a tutte quelle coppie che, invece, sono intenzionate a festeggiare le proprie nozze di sera. 

Matrimonio di sera 

VANTAGGI

Più tempo per i preparativi: a differenza dei matrimoni di giorno gli sposi non sono obbligati a svegliarsi all'alba, cosi come gli invitati hanno più tempo a disposizione per prepararsi (e per raggiungere la chiesa o il comune se non residenti in zona). Stesso discorso per tutte le figure professionali come fotografi, parrucchieri, truccatrici che possono svolgere le loro mansioni con più calma.

Atmosfere particolari ed eleganti: è innegabile che un evento serale richiede una particolare attenzione agli abiti e agli allestimenti del locale del ricevimento che contribuiscono a creare un'atmosfera particolare e più ricercata. Per questo è importante visitare la location dopo il tramonto per non lasciare nulla al caso.

Più divertimento: allo stesso tempo un matrimonio di sera è sicuramente più indicato se tra gli invitati figurano molti giovani, dando luogo a molti più attimi di divertimento (balli e festeggiamenti) che si spingeranno fino alle ore più tarde (di norma persone anziane o invitati con bambini piccoli tendono ad andare via più presto). Di sera, inoltre, si può stupire gli invitati con fuochi d'artificio e lancio di lanterne. 

Più economico: molti sposi sostituiscono il pranzo al tavolo (con più portate) con buffet vari che ben si accordano al ricevimento serale. C'è anche la possibilità di organizzare un matrimonio serale in un giorno infrasettimanale, voce che influisce in maniera importante sul budget degli sposi. In più, avendo previsto anche luoghi chiusi per il ricevimento, sarà possibile sposarsi anche in periodi non particolarmente ricercati: i festeggiamenti non risentiranno di eventuali condizioni atmosferiche non perfette.

SVANTAGGI

Durata minore del matrimonio: se non avete intenzione di ballare fino a notte tarda, celebrando le nozze di pomeriggio generalmente si ha meno tempo a disposizione. E anche se fosse, bisogna sempre considerare che molti invitati andranno comunque via dopo il taglio della torta. Situazione quindi non adatta a quelli sposi che sognano lunghi festeggiamenti o che hanno tra gli invitati molti bambini o persone anziane.

Meno luce naturale: dal punto di vista fotografico bisogna considerare che la maggior parte del matrimonio si svolgerà in assenza di luce solare, e bisogna evitare ritardi (o anticipare l'orario della celebrazione) per scattare foto in esterni senza perdere l'attimo magico del tramonto.

 

Blog

 

 

 

Francesco Sciacca fotografo©
P.I. 03232050876 
Via Pierluigi Deodato 105

Trappeto - San Giovanni La Punta (Catania)
095/7170161

mail

 .

Certificazioni 

 

 

 

 

Questo sito utilizza i cookie e altre tecnologie in modo che possiamo migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie presenti sul sito. È possibile consultare la nostra informativa sui cookie Leggi l'informativa